Ossitaglio

 

Fer-Taglio è una delle prime aziende in Italia a fornire lamiere tagliate mediante fiamma ossiacetilenica.

Come funziona l’ossitaglio?

L’ossitaglio è una delle tecniche più antiche di taglio dei metalli, nonché una delle più utilizzate a livello industriale. Il principio base è che una fiamma ottenuta bruciando gas propano in una corrente di ossigeno, possa sezionare i metalli ferrosi una volta applicato un processo meccanico alla lingua di fuoco.

L’ossitaglio sfrutta il fenomeno della combustione del ferro che è il principale componente degli acciai al carbonio. Questa combustione si manifesta nel momento in cui l’acciaio viene portato ad una temperatura di 1350°, solitamente raggiungibile in appositi forni; anziché riscaldare l’intera lamiera, con il dispendio di energia che comporterebbe, alla fine dell’800 è stata individuata un’alternativa più efficace ed economica al forno: riscaldare esclusivamente le zone che interesserebbero il taglio mediante un getto mirato di propano, acetilene o metano.

Alimentando il principio di combustione così ottenuto con un getto di ossigeno ad alta pressione, si genera una reazione esotermica tale da portare a fusione gli strati più profondi della lamiera forando da parte a parte spessori che arrivano ai 500 millimetri; la pressione cui viene erogato l’ossigeno consente inoltre una rapida pulizia del profilo tagliato dalla scoria che inevitabilmente si genera.

Il cannello da ossitaglio semplifica il procedimento avendo un foro centrale per il getto di ossigeno (getto di taglio termico) ed una serie di fori disposti circolarmente attorno, dai quali escono altrettante fiamme ossiacetileniche, le cosiddette fiamme di riscaldo.

La lingua di ossigeno puro che esce dal centro del cannello colpendo il ferro incandescente apre un taglio spesso solo 4-5 millimetri che, traslato meccanicamente, consente di ottenere le geometrie più articolate.

I vantaggi di questa tecnica sono:

  • precisione del taglio
  • rapidità di esecuzione
  • basso costo in relazione al prodotto ottenuto
TOLLERANZE DI FORMA E DIMENSIONE TAGLI DA LAMIERA
FE spessore (mm) AISI spessore (mm) AL spessore (mm)
5 – 25 26 – 50 mm 51 – 100 mm 101 – 300 mm 5 – 15 >16 tutti
OSSITAGLIO ± 1 mm ± 1,5 mm ± 2 mm ± 2,5 mm